Sul soggetto “controinteressato” nel processo amministrativo

Settore: Processo Amministrativo


Keywords: Controinteressato – Definizione – Requisiti – Verifica


T.A.R. Lombardia, Brescia, sez. I, 02 novembre 2021, n. 905 – Pres. Gabbricci, Est. Zampicinini

Nel processo amministrativo la qualità di controinteressato è strettamente connessa ai vantaggi e benefici che un determinato soggetto può trarre dal provvedimento amministrativo oggetto d’impugnazione, tali da fondare la sussistenza di un interesse legittimo omologo e speculare rispetto a quello del ricorrente che invece se ne assume leso e, intrinsecamente connessa a tale qualità c’è la possibilità che i controinteressati siano identificati o quanto meno possano esserlo, sulla base del provvedimento impugnato; di conseguenza la nozione di controinteressato in senso tecnico postula il concorso di due elementi essenziali, di tipo formale e sostanziale: il primo da ricercare nell’espressa menzione o nell’immediata individuabilità del soggetto in questione nel provvedimento impugnato; il secondo consiste nel riconoscimento, in capo al suddetto soggetto, di un interesse giuridico qualificato al mantenimento degli effetti dell’atto in questione.