Revoca del porto d’armi in caso di annullamento del provvedimento prefettizio

Settore: Pubblica sicurezza


Keywords: Porto d’armi – Revoca – Provvedimento prefettizio – Rapporti


T.A.R. Lombardia, Brescia, sez. I, 16 settembre 2021, n. 802 – Pres. Massari, Est. Tagliasacchi

Poiché la revoca del porto d’armi si autoqualifica come atto “dovuto” e dunque strettamente consequenziale al provvedimento prefettizio, e poiché esso si fonda unicamente sul decreto del Prefetto, senza che vi sia stato un autonomo apprezzamento da parte del Questore degli elementi di fatto, l’annullamento giurisdizionale dell’atto presupposto non può che riverberarsi sul provvedimento conseguente, vale a dire che annullato il divieto prefettizio, la revoca del porto d’armi risulta priva del presupposto che l’aveva motivata, e in definitiva risulta illegittima per invalidità derivata.