Reiterazione del vincolo espropriativo: condizioni e garanzie procedimentali

Settore: Espropri


Keywords: Vincolo espropriativo – Reiterazione – Procedimento – Oneri istruttori e motivazionali


T.A.R. Lombardia, Brescia, sez. II, 22 aprile 2021, n. 366 – Pres. Massari, Est. Bertagnolli

In sede di reiterazione del vincolo espropriativo, l’autorità competente all’approvazione dello strumento urbanistico è tenuta a compiere un’idonea istruttoria, fornire un’adeguata motivazione, onde escludere il contenuto vessatorio o comunque ingiusto dei relativi atti ed evidenziare l’attualità dell’interesse pubblico da soddisfare. Inoltre, la motivazione circa la permanenza dell’interesse pubblico deve estendersi, nel caso di reiterazioni plurime anche all’assenza di alternative possibili al suo soddisfacimento.