top of page

Interesse legittimo nelle procedure di affidamento dei contratti pubblici

T.A.R. Lombardia, Brescia, sez. I, 15 novembre 2023, n. 842 – Pres. Gabbricci, Est. Fede

L'interesse legittimo che viene in considerazione nelle controversie in materia di procedure di affidamento dei contratti pubblici, anche se è interesse di tipo strumentale (in quanto mirante, come nel caso di specie, alla riedizione della gara “ex novo”), è pur sempre un interesse di tipo “pretensivo”, giacché non è la rimozione degli atti di gara a determinare la realizzazione satisfattiva di detto interesse che, al contrario, continuerebbe a rimanere frustrato ove alla caducazione della gara non segua la rinnovazione della procedura comparativa nella quale l'impresa interessata vede risorgere le proprie possibilità di aggiudicazione. Da ciò consegue che l'interesse al ricorso resta logicamente escluso quando sia strumentale alla definizione di questioni correlate a situazioni future e incerte perché meramente ipotetiche; sicché in tale frangente la pretesa ostesa in giudizio si rivela per quello che è, ovvero, una mera speranza al riesercizio futuro ed eventuale del potere amministrativo, inidonea a configurare l'interesse ad agire.

Σχόλια


bottom of page