Caratteristiche del c.d. “remand” cautelare

Settore: Processo Amministrativo


Keywords: Remand cautelare – Assetto degli interessi – Potere decisionale della P.A. – Fattispecie


T.A.R. Lombardia, Brescia, sez. I, 28 dicembre 2021, n. 1133 – Pres. Limongelli, Est. Zampicinini

Il remand cautelare si caratterizza per rimettere in gioco l’assetto di interessi definiti con l’atto gravato, restituendo quindi all’Amministrazione l’intero potere decisionale iniziale, senza tuttavia pregiudicarne il risultato finale, potendo condurre, qualora non dia luogo all’adozione di un atto meramente confermativo, ad una pronuncia di estinzione del giudizio per cessazione della materia del contendere (ove abbia contenuto satisfattivo della pretesa azionata dalla parte ricorrente), oppure di improcedibilità per sopravvenuta carenza di interesse del ricorso introduttivo in caso di esito negativo, esito che, costituendo nuova espressione della funzione amministrativa e non mera attività esecutiva della pronuncia giurisdizionale, comporta il trasferimento dell'interesse del ricorrente all'annullamento del nuovo provvedimento.